Split Payment: cosa cambia con la manovra 2018

18 Ottobre 2017 in Notizie Fiscali

Estensione dello split payment a tutte le società controllate dalla P.A nella manovra correttiva 2018. In particolare l'articolo 3 del DL 148/2017 collegato fiscale alla Legge di stabilità 2018 prevede novità dal 1° gennaio 2018 per quanto riguarda le operazioni per le quali è emessa fattura a partire dalla medesima rata.

Il meccanismo della scissione dei pagamenti dell’Iva sull’acquisto di beni e servizi, si è verificato uno strumento efficace per contrastare l’evasione fiscale ed è attualmente previsto per tutte le amministrazioni dello Stato, gli enti territoriali, le università, le aziende sanitarie e le società controllate dallo Stato.

Tale meccanismo viene ulteriormente esteso in quanto dal prossimo anno vi rientreranno gli

  • enti pubblici economici nazionali, regionali e locali,
  • le fondazioni partecipate da amministrazioni pubbliche,
  • le società controllate direttamente o indirettamente da qualsiasi tipo di amministrazione pubblica e quelle partecipate per una quota non inferiore al 70% da qualsiasi amministrazione pubblica o società assoggettata allo split payment.