Robin tax rimodulata per il settore energetico

22 Settembre 2015 in Notizie Fiscali
Dopo la bocciatura della Consulta, a gennaio scorso, dell’addizionale Ires sugli extraprofitti delle compagnie energetiche e petrolifere introdotta nel 2008 (e che garantiva un gettito di circa 700 milioni di euro), il Governo starebbe lavorando ad una nuova “Robin tax” rivista e corretta da applicare soltanto agli utili delle imprese che operano nel settore energetico. Per superare i rilievi della Consulta si starebbero studiando le possibili compatibilità del nuovo prelievo con le accise pagate sempre dalle imprese che operano nel settore energetico. Pertanto, non si tratterebbe di una nuova tassa, ma il ripristino rimodulato di quel prelievo cancellato dalla Consulta e che mirava a bloccare eventuali speculazioni di compagnie energetiche e petrolifere in un periodo segnato da un forte rialzo dei prezzi delle materie prime.