Rilascio Tessere sanitarie 2018 in tempi sempre più brevi

5 Settembre 2018 in Notizie Fiscali

Diventano più rapide e snelle le procedure per l’emissione della tessera sanitaria nel 2018.

Con un Comunicato dell'Agenzia delle Entrate viene evidenziato che i tempi di lavorazione scattano entro le 24 ore dalla richiesta effettuata dal cittadino, il processo di lavorazione dura circa 8 giorni (dai 10 precedenti) e porta alla consegna del tesserino alla società di postalizzazione, che impiega almeno 10 giorni per la consegna vera e propria.

Dal 2015 a giugno 2018 l’Agenzia ha emesso 1,5 milioni di tessere per neonati e nel dettaglio: nel 2015 sono state prodotte 450mila tessere, mentre l’anno successivo 438.910. Nel 2017 si è passati a 425.744 mentre nei primi 6 mesi di quest’anno sono state emesse già circa 232mila (tendenziale +9%) tessere sanitarie.

Iter su cui l’Agenzia ha posto grande attenzione è quello relativo alle tessere destinate ai neonati, utili poi per l’assistenza sanitaria e pediatrica del Sistema sanitario nazionale. Ricordiamo che ai nuovi nati, dopo l’attribuzione del codice fiscale da parte del Comune o di un ufficio dell’Agenzia delle Entrate, viene inviata automaticamente una tessera sanitaria con validità di un anno, alla sua scadenza, una volta acquisiti i dati di assistenza dalla Asl competente, viene inviata la tessera con scadenza standard.

I cittadini che non l’hanno ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria Asl di appartenenza, se non hanno ancora il codice fiscale, devono invece rivolgersi a un qualunque ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Per tutte le informazioni e le risposte ad altre domande sulla Tessera sanitaria consultare il sito "Progetto Tessera Sanitaria".

Per avere maggiori dettagli è comunque sempre possibile rivolgersi al numero verde 800.030.070.

In caso di smarrimento, la richiesta di duplicato della Tessera Sanitaria e Codice Fiscale può essere effettuato on-line indicando il codice fiscale oppure i dati anagrafici completi. Per evitare un uso improprio del servizio, viene richiesto di indicare anche alcuni dati relativi alla dichiarazione dei redditi presentata nell’anno precedente e la motivazione della richiesta.

I possessori della Tessera Sanitaria valida anche come Carta Nazionale dei Servizi (TS/CNS) devono richiedere il duplicato utilizzando i servizi telematici dell'Agenzia.