Locazioni brevi: il Decreto attuativo pubblicato in GU n 299 del 2 dicembre 2020

4 Dicembre 2020 in Notizie Fiscali

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n 299 del 2 dicembre il decreto che reca modalità e tempi per la fornitura dal parte del ministero dei dati risultanti dalle comunicazioni dei gestori di strutture ricettive e dei proprietari o gestori di case e appartamenti di cui all’art 109 comma 3 del testo di pubblica sicurezza  

La fornitura dei dati concerne:

  • locazioni brevi,
  • l’imposta di soggiorno
  • e il contributo di soggiorno di Roma Capitale,

Ricordiamo che il Disegno di legge di bilancio 2021 in bozza in circolazione ha annunciato degli importanti cambiamenti in merito a questo ambito particolare di locazioni di immobili. Per approfondimento si legga Affitti brevi: ecco le novità contenute nella Legge di bilancio 2021

Venendo al decreto andato ieri in gazzetta si disciplinano le modalità di fornitura dei dati che il Ministero renderà disponibili, entrol il 31 gennaio 2021, in forma anonima e aggregata per struttura alla Agenzia delle entrate che poi li renderà disponibili ai comuni al fine di effettuare i controlli sulla tassa di soggiorno.

Le Entrate utilizzano tali dati insieme a quelli ricevuti dai soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare per l'analisi del rischio relativamente alla correttezza degli adempimenti fiscali.

I comuni useranno i dati per:

  • attività di accertamento
  • attività di monitoraggio

Il Ministero renderà disponibili  le informazioni per struttura identificata in base all'Allegato A qui consultabile e alle specifiche tecniche, entrambi aggiornabili periodicamente con provvedimento del Direttore della Agenzia delle entrate.

Le informazioni devono consentire l'individuazione del solo numero dei soggetti allegati e dei giorni di permanenza nella struttura dichiarati al momento della registrazione. Le informazioni saranno rese disponibili con cadenza mensile entro il mese successivo a quello di riferimento.

Le Entrate invece li forniranno ai comuni che hanno istituito l’imposta di soggiorno e il contributo con cadenza semestrale in particolare:

  • entro il 31 luglio dello stesso anno
  • entro il 31 gennaio dell'anno successivo

utilizzando il portale SIATELV2-Puntofisco

Il MEF produrrà alla agenzia entro il 31 gennaio di ogni anno, l'elenco dei comuni che hanno istituito le imposte suddette sulle locazioni brevi ( imposta di soggiorno e contriuto) elaborato sulla base degli atti pubblicati sul sito delle finanze entro il 31 dicembre dell'anno precedente.

Attenzione va prestata al fatto che a decorrere dall'anno di imposta 2020 l'elenco dei comuni di cui sopra è eleborato ai sensi dell'art 13 comma 15 quater del DL 201/2011 8convertito con modificazioni dalla lege 214/2011) che dispone che gli atti relativi alla imposta di soggiorno e al contributo hanno effetto dal primo giorno del secondo mese successivo a quello della loro pubblicazione sul sito delle finanze.

Allegati: