La Circolare sul credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno

4 Agosto 2016 in Notizie Fiscali

La Legge di stabilità 2016 ha introdotto la possibilità di usufruire di un credito d'imposta per l’acquisto di beni strumentali nuovi destinati agli stabilimenti produttivi situati nelle regioni del Mezzogiorno.

In particolare, a tutte le imprese che dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2019 acquisiscono beni strumentali nuovi, è riconosciuto un credito d'imposta pari: al 20% per le piccole imprese, al 15% per le medie imprese e al 10% per le grandi imprese.

Il credito può essere utilizzato solo in compensazione e le regioni coinvolte da questa agevolazione sono: 

  • Campania,
  • Puglia,
  • Basilicata,
  • Calabria,
  • Sicilia,
  • Molise,
  • Sardegna,
  • Abruzzo.

Gli investimenti agevolabili riguardano l'acquisto, anche tramite leasing, di macchinari, impianti e attrezzature relativi:

  • alla creazione di un nuovo stabilimento,
  • all’ampliamento della capacità di uno stabilimento esistente,
  • alla diversificazione della produzione di uno stabilimento per ottenere prodotti prima mai fabbricati;
  • a un cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo.

Le imprese interessate al beneficio devono presentare, esclusivamente in via telematica, la comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti nel mezzogiorno