ISEE, in arrivo la riforma dell’indicatore per evitare gli abusi

22 Gennaio 2013 in Notizie Fiscali

Dopo il redditometro, è in dirittura d’arrivo il “riccometro”, o meglio il nuovo Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), l’indice che misura la condizione economica delle famiglie italiane tendendo conto del reddito, del patrimonio (mobiliare e immobiliare) e delle caratteristiche del nucleo familiare (per numerosità e tipologia) ai fini della concessione di prestazioni dello stato sociale (agevolazioni fiscali e benefici assistenziali). Un aggiornamento dell’ISEE era stato previsto dalla Manovra Monti, ma il decreto attuativo sta giungendo con notevole ritardo, considerato che avrebbe dovuto essere emanato entro il 31.05.2012. Il nuovo ISEE si chiamerà “ISEE corrente”, in quanto sarò modificabile in corso d’anno per fotografare la situazione reddituale più vicina nel tempo. I capisaldi su cui si fonda sono: una franchigia fino a 3.000 euro per i dipendenti e fino a 1.000 euro per i pensionati, una nuova definizione dei nuclei familiari per stroncare gli abusi, una revisione della scala di equivalenza tra redditi e composizione del nucleo familiare.

Lascia un commento