Pagamento Imposta di bollo e-fatture: l’Agenzia pubblica gli importi

12 Aprile 2019 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Come promesso l’Agenzia delle Entrate ha reso pubblico il conteggio dell’imposta di bollo che ogni contribuente, forfettari in prima linea, dovranno pagare sulle fatture elettroniche emesse nel primo trimestre 2019. Ad annunciare ufficialmente questa possibilità è stata l'Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa dell'11 aprile 2019 con cui ha informato di aver reso disponibile, nel portale Fatture e Corrispettivi, il servizio che consente all’operatore Iva di verificare il calcolo ed effettuare il pagamento dell’imposta di bollo dovuta sulle fatture elettroniche trasmesse attraverso il Sistema di Interscambio (SdI). In particolare il servizio

  • consente di visualizzare il numero di documenti per i quali è stato indicato l’assolvimento dell’imposta di bollo
  • permette di modificare il numero delle fatture per le quali deve essere assolta l’imposta di bollo
  • calcola l’ammontare del tributo complessivamente dovuto.

Pare opportuno sottolineare che nel caso in cui, nella predisposizione della fattura elettronica, non sia stato flaggato il campo "imposta di bollo assolta in modo virtuale" ma l'importo sia stato esclusivamente riportato  tra le righe del corpo della fattura, il Sistema di Interscambio non sarà stato in grado di tener conto dell'imposta per quello specifico documento e quindi sarà necessario correggere l'ammontare calcolato automaticamente e comunicato dall'Agenzia.

Il pagamento può essere effettuato, tramite lo stesso servizio, con addebito sul proprio conto corrente bancario o postale o può essere generato il modello F24 già precompilato. Si ricorda che per le fatture elettroniche emesse nel primo trimestre 2019, il pagamento deve essere effettuato entro il 23 aprile, tenuto conto che il giorno 20 aprile è sabato e dei successivi giorni festivi.

Ma come si fa praticamente? Per conoscere l’importo esatto è necessario accedere nella propria area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate dedicata alle fatture elettroniche e cliccare "pagamento imposta di bollo"

Successivamente si apre la seguente schermata 

Infine vengono proposte le due alternative attraverso le quali è possibile procedere:

  • pagamento diretto dell’imposta di bollo attraverso addebito diretto sul conto corrente (se si è fornito il codice Iban),
  • elaborazione del modello F24.