Fondi per lo sport: alcune delle novità del Sostegni bis in conversione in legge

15 Luglio 2021 in Notizie Fiscali

Oggi 14 luglio, la Camera ha approvato la questione di fiducia posta ieri dal Governo sull'articolo unico del disegno di legge di conversione del Decreto Sostegni bis, con 444 voti favorevoli.

Il Decreto Sostegni bis in conversione di legge (testo approvato il 13 luglio) introduce l’art 10 bis rubricato Ulteriori misure per il settore sportivo che prevede le seguenti misure a sostegno dello sport:

  1. un contributo a fondo perduto nel limite massimo di spesa di 30 milioni per il 2021 rivolto:
    • alle associazioni e società sportive iscritte al CONI e affiliate alle federazioni sportive nazionali e alle discipline associate,
    • agli enti di promozione sportiva 
    • che hanno oggetto sociale la gestione di piscine (impianti natatori) Il contributo è erogato per le spese sostenute dal 1 marzo 2020 fino alla data dello stato di emergenza (dichiarato con DPCM DEL 31 gennaio 2020) e successive proroghe
    • per la gestione e la manutenzione degli stessi impianti il cui utilizzo e impedito o limitato dalle disposizioni per il contenimento delle epidemia covid 19. Le modalità attuative dovranno essere definite con nuovo DPCM da adottare entro trenta giorni dalla entrata in vigore della legge di conversione del Sostegni bis
  2. un contributo a fondo perduto nel limite di 1 milione di euro per il 2021 è destinato agli organizzatori di eventi del campionato moto gp limitatamente ai costi diretti organizzativi non coperti dai ricavi a causa dell’annullamento della presenza del pubblico. Si rimanda anche qui a DPCM per le regole attuative
  3. a favore della società Sport e salute Spa è autorizzata la spesa di 6 milioni di euro per l’anno 2021, al fine di finanziare, nel limite di spesa autorizzato ai sensi del presente comma, il progetto “Sport nei parchi”, promosso dalla medesima società, d’intesa con l’Associazione nazionale dei comuni italiani.