Efficienza energetica: incentivi alle imprese del Sud per la tutela ambientale

24 Marzo 2017 in Notizie Fiscali

Con la pubblicazione in GU del 24.02.2017 del decreto ministeriale del 7 dicembre 2016 (in allegato) sono state definite le modalità e i termini per la concessione delle agevolazioni per programmi di sviluppo per la tutela ambientale, per promuovere l’efficientamento energetico delle imprese in Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

A partire dalle ore 12.00 del 26 Aprile 2017 le imprese del Sud che vogliono realizzare investimenti per ridurre i consumi energetici e le emissioni di gas che alterano il clima (rientranti nei programmi di sviluppo per la tutela ambientale, come individuati nel Titolo IV del DM del 9 dicembre 2014, con l'esclusione dei progetti di ricerca, sviluppo e innovazione) potranno procedere all'invio delle domande di agevolazione, esclusivamente online e attraverso la piattaforma dedicata.

I programmi agevolabili devono riguardare unità locali localizzate nelle Regioni meno sviluppate (ammissibili alla deroga ex art. 107.3.a) del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea): Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia, e devono consentire la riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive, in coerenza con quanto previsto dall'Azione 4.2.1 del Programma operativo nazionale «Imprese e competitivita'» 2014-2020 FESR e dai relativi criteri di selezione delle operazioni.

I beneficiari sono quindi le imprese di qualsiasi dimensione che:

  • realizzino programmi di sviluppo di tutela ambientale attive nei settori energivori (es. estrattivo, manifatturiero, siderurgico e fornitura utilities – Attività ammissibili nell'Allegato DM 7.12.2016)
  • oppure siano iscritte nell’elenco della Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA) in qualità di imprese a forte consumo di energia (Requisito necessario dalla data di presentazione della richiesta fino alla concessione delle agevolazioni)

Le domande di agevolazioni possono essere presentate all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. – Invitalia, previa registrazione alla piattaforma dedicata ai servizi online di Invitalia, indicando un indirizzo di posta elettronica ordinario.
Una volta registrati, gli utenti potranno accedere all’area riservata per compilare direttamente online la domanda (a partire dalle ore 12.00 dal 26 Aprile 2017).

Ad avvenuto esaurimento delle risorse disponibili verrà disposta la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande, che verrà comunicata da Invitalia mediante avviso da pubblicarsi nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e nel sito internet www.invitalia.it.

Allegati: