Dichiarazione dei redditi: detrazione 65% dispositivi per controllo da remoto

25 Giugno 2019 in Notizie Fiscali

Nelle dichiarazioni dei redditi 2019 (anno di imposta 2018) spetta il cd. bonus domotica. Infatti, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2016 per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di

  • riscaldamento
  • produzione di acqua calda
  • climatizzazione delle unità abitative,

volti ad aumentare la consapevolezza dei consumi energetici da parte degli utenti e a garantire un funzionamento efficiente degli impianti, spetta una detrazione pari al 65 per cento delle spese stesse.

Tali dispositivi, in particolare, devono:

  • indicare, attraverso canali multimediali, i consumi energetici mediante la fornitura periodica dei dati;
  • mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti;
  • consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.

Sono, quindi, agevolabili la fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature elettriche, elettroniche e meccaniche nonché delle opere elettriche e murarie necessarie per l’installazione e la messa in funzione a regola d’arte, all’interno degli edifici, di sistemi di “building automation” degli impianti termici degli edifici.
Come chiarito dall'Agenzia delle Entrate con la Circolare  13/E/2019 non si ritengono ricomprese tra le spese ammissibili l’acquisto di dispositivi che permettono di interagire da remoto con le predette apparecchiature quali telefoni cellulari, tablet e personal computer o dispositivi similari comunque denominati