Agricoltura e pesca: due codici tributo per due crediti d’imposta

21 Aprile 2016 in Notizie Fiscali

Con la Risoluzione n. 27/E del 20 aprile 2016, l'Agenzia delle Entrate ha istituito due codici tributo relativi alle imprese del settore agricolo, della pesca e dell’acquacoltura:

  • 6863, per la fruizione del credito d’imposta in relazione alle spese sostenute per la realizzazione e l’ampliamento delle infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico (articolo 3, comma 1, D.L. n. 91/2014);
  • 6864, per la fruizione del credito d’imposta relativo alle spese per nuovi investimenti sostenuti per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche processi e tecnologie e per la cooperazione di filiera, finalizzati alla creazione di nuove reti di imprese o allo svolgimento di nuove attività (articolo 3, comma 3, D.L. n. 91/2014).

Il modello F24 deve essere presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, pena il rifiuto dell’operazione. Inoltre, il bonus utilizzato non deve eccedere l’importo concesso dal Mipaaf; in caso contrario, l’operazione di versamento viene scartata.

Nel campo “anno di riferimento” dell’F24 va riportato l’anno di concessione del credito.